Oggetti terapeutici

Tra le pareti di casa? Tanto tempo per pensare. Bisognerebbe evitarlo ma ci sto. I pensieri si intrecciano e aggrovigliano. A volte mi ritrovo, concentrata, a dipanarli. Così, mi capita, di raggrupparli, catalogarli e magari archiviarli. So però che, adesso, il concentrami su oggetti comuni e familiari, mi sarebbe di grande aiuto…

dettagli

  In attesa di primavera. E non di estate. Si. Di primavera! E basta! Non ditemi più: “e però quando l’estate scorsa faceva caldo anelavi al “fresco” dell’inverno” No. Non l’ho mai detto. Io sono per le “mezze stagioni”. Come l’autunno appena trascorso. Sono per la tepidezza…

Pole pole!

Questa società non fa che correre. E noi dietro! Ma è proprio così? Spesso decido di coccolarmi e mi capita di passeggiare per le vie della città, senza alcuna meta. Sorprendente quanta gente, diversamente (e direi anacronisticamente visti i tempi), affronta le giornate con placida, fondata e legittima cupidigia… ritagliandosi frazioni di tempo di propria spettanza! E il pensiero … More Pole pole!

Guardali

È capitato a tutti. Cammini per le strade e non puoi non notarli. Sono tanti e ognuno con una storia. L’altro giorno mi sono fermata con uno di loro. Una parola ha il grande potere di illuminare una giornata….

Con Monica Boin

Non capita spesso, specie per una fotografa amatoriale come la sottoscritta, di avere uno studio a disposizione con kit di luci ad alta tecnologia. A me è capitato…. e questo treno l’ho preso al volo. Grazie a Monica Boin; alla sua professionalità, alla sua generosità e alla sua simpatia

La facilità con cui l’uomo si dimentica di essere uomo

Ne “I racconti della Kolyma”, Salamov (l’autore) spiega come i prigionieri (lui compreso) del lager riuscivano a capire quanti gradi ci fossero in base a diverse situazioni (congelamento di sostanza espettorata -50; congelamento liquido nasale -40; congelamento urina -30 e così via). Non me ne vogliate, ma stamattina, guardando questa piccola aiuola, usata come dimora dagli … More La facilità con cui l’uomo si dimentica di essere uomo